Tag

, , , , , , , ,

Un protagonista indiscusso nel mondo del vino italiano è di scena alle degustazioni guidate del   Merano Wine Festival. Le Grandi Degustazioni del Merano Wine Festival 2013 che,  da tre anni,  arricchiscono questo atteso  appuntamento con il mondo del vino, proponendo prestigiose  etichette  internazionali, ospitano nell’edizione 2013 l’Azienda Biondi Santi con una verticale di  Brunello di Montalcino della Tenuta Greppo. Otto  annate in degustazione delle quali   cinque  Riserve:

verticale bs

1971 Brunello di Montalcino Riserva :  dopo il 1970 ancora una vendemmia di grandissima qualità. Ricolmata nel 1987. Invecchiamento lunghissimo fino a 90 anni.

1983 Brunello di Montalcino Riserva: vendemmia eccezionale. Sapore tipico di grande corpo e razza, tannico ma armonico, caldo, sapido e molto persistente. Ricolmata* nel 2000. Longevità fino a 80 anni.

1985  Brunello di Montalcino Riserva: l’andamento stagionale è stato perfetto. Con questa eccellente Riserva si è celebrato il Centenario delle bottiglie di Brunello 1891 del Greppo. Ricolmata nel 2000. Con una lunghissima di oltre 100 anni.

1997 Brunello di Montalcino Riserva:un’altra annata di elevato valore, come tutte le migliori “Grandi Riserve” può superare in bottiglia anche i cento anni.

2001 Brunello di Montalcino Riserva: vendemmia eccezionale ricca di acidità con e un notevole estratto secco, di grande tipicità e estremamente longevo, le uve che concorrono a questo Brunello  hanno oltre venticinque anni di età

2006 e 2007 Brunello di Montalcino: entrambe le annate si guadagnano il posto d’eccezione

2008 Brunello di Montalcino: è un’annata didattica,che permette ad interpretare innumerevoli sfaccettature di questo vino

Viale del Greppo

Ingresso al Greppo

Sarebbe stato difficile trovare sede ed evento più appropriato per dare il giusto tributo a questo grande interprete della produzione vinicola  italiana; circostanza che assume maggiore significato e rilevanza dopo la recente scomparsa di Dr. Franco Biondi Santi

IO TAPPI BS

Biondi Santi, nel mondo, è sinonimo di  Brunello . Si perché “Loro” sono le origini  e la storia ; una storia che inizia verso la fine dell’ 800 quando Ferruccio Biondi Santi intuendo le potenzialità vitivinicole del territorio, facendo tesoro dell’esperienza agronomica e vitivinicola di suo nonno materno Clemente,  nel 1888 imbottigliò le prime bottiglie che rappresentano la nascita del Brunello come è conosciuto oggi. Egli limitò; di proposito le rese per ottenere uve più ricche di corpo, di estratti e d-acidità, selezionando solo  i grappoli migliori per i suoi vini da imbottigliare. Il suo Brunello, naturalmente ricco di tannini,con un elevato  grado di acidità totale, proprio come quello odierno, veniva invecchiato per anni in botte di rovere di Slavonia di media grandezza.

ETICHETTA GREPPO

Un’occasione unica questa degustazione al Merano Wine Festival, forse irripetibile. Un incontro con un grande vino nelle sue migliori annate ma soprattutto, con una parte importante della nostra storia vitivinicola.

Tenuta Greppo: Franco Biondi Santi e Agnes Futa nel giugno 2003

Tenuta Greppo: Franco Biondi Santi e Agnes Futa nel giugno 2003

La Ricolmatura è un’operazione esclusiva e preziosa, che al Greppo è stata effettuata dal 1927 al 1990 solamente pere le bottiglie di Riserva Biondi Santi di proprietà, giacenti nelle proprie cantine. Tancredi Biondi Santi si rese conto delle necessità di procedere alla Ricolmatura delle vecchie Riserve che stavano calando di livello: le stappò, controllò se il vino era ancora perfetto, le ricolmò con vino della stessa annata e le ritappò di nuovo. Un rito che fece  per la prima volta nel 1927 per le Riserve 1888 e 1891.

VIALE GREPPO

Viale del Greppo

http://www.meranowinefestival.com

http://www.biondisanti.it

Agnieszka Futa

Annunci